Chi siamo

Il Metodo P.A.S.S è un progetto che nasce con l’obiettivo di riconoscere ed istituzionalizzare la figura del “Performer”, attraverso progetti parallelamente condivisi e gestiti da un’unica “Casa Madre”.

Metodo P.A.S.S si ramifica in tutti i settori che ruotano attorno alle Arti Sceniche: formazione, competizione, fiscalità, promozione, distribuzione, divulgazione e sensibilizzazione culturale di questo mestiere…

Il “motore pulsante” di tutto il progetto è il Campionato Nazionale Sportivo, che inquadra per la prima volta il Performer in una figura atleticamente riconosciuta, proiettando le arti sceniche e lo sport in una dimensione unidirezionale, quella del Performer di Arti scenico-sportivo.

Nel 2017 l’incontro fra Valentina Spampinato (ideatrice metodo Pass) e Luigi Fortuna (presidente Nazionale CSAin), segna l’inizio di una collaborazione volta alla promozione su tutto il territorio nazionale delle arti-performative-sportive.

C.S.A.In. – ENTE DI PROMOZIONE SPORTIVA RICONOSCIUTO DAL CONI

Lo C.S.A.In. prende vita a metà del ‘900, durante i quali si delinea il diritto alla pratica sportiva e se ne riconosce l’alto valore educativo e formativo. Acronimo di “Centri sportivi aziendali e industriali” è un ente di promozione sportiva riconosciuto dal CONI (Comitato Olimpico Nazionale Italiano) e dal CIP (Comitato Italiano Paralimpico) ed ha come scopo la promozione delle attività sportive, culturali, assistenziali e ricreative del tempo libero. E’ un organismo, senza scopo di lucro, che opera in tutto il territorio nazionale attraverso un’organizzazione sostenuta dai comitati regionali e provinciali. Secondo le ideologie dei fondatori dello C.S.A.In., lo sport è un elemento di unione e aggregazione che si fonda sul rispetto, sulla partecipazione e non mira al risultato ad ogni costo ma ad una sana competizione; la cultura è la vita dell’uomo, la sua anima, la sua creatività e la sua socialità.
Proprio per queste ideologie, è un ente che si prefigge di unire ed aggregare nel nome dello sport e della cultura.

CONI 

(Comitato Olimpico Nazionale Italiano) è un’organizzazione, nata nel giugno 1914 come parte del Comitato Olimpico Internazionale (CIO), con lo scopo di curare l’organizzazione e il potenziamento dello sport italiano.


Il Metodo P.A.S.S., prima ancora di diventare il grande progetto che ingloba la gestione di tutte le arti performative, nasce come metodo di studio integrativo.

Metodo P.A.S.S. “Performer Arti Sceniche Spampinato” prende il nome dalla sua ideatrice e fondatrice Valentina Spampinato e non è soltanto finalizzato alla formazione delle singole discipline artistiche, ma focalizza l’attenzione sull’incredibile intreccio che è presente nel Mondo dello Spettacolo moderno tra le tre principali discipline artistiche: la Recitazione, il Canto e la Danza.

Il Metodo P.A.S.S è un metodo integrativo adatto a specializzare l’ artista all’utilizzo professionale della pluridisciplinarità. Adatto sia per la specializzazione di una singola disciplina, sia per il miglioramento e l’aggiornamento tecnico-multidisciplinare del performer o del singolo cantante, attore e ballerino.

I linguaggi ed i temi affrontati si ritrovano naturalmente legati tra loro grazie a una orchestrazione elegante e perfetta, in cui non esiste una vera e propria fusione tra i diversi linguaggi, ma semplicemente lo studio da diverse prospettive delle Arti Sceniche, affiancate in una compresenza ben armonizzata delle principali discipline artistiche.

La contemporaneità multidisciplinare è il “climax” su cui si focalizza tutta la metodologia tecnico-didattica del metodo integrativo, promotore di una formazione necessariamente eclettica e allo stesso tempo altamente specializzata in una singola disciplina.

Il Metodo P.A.S.S insegna la tecnica formativa ed esecutiva dell’unione delle tre discipline in un unica ed inconfondibile Arte:

QUELLA DEL PERFORMER DI ARTI SCENICO-SPORTIVE.

L’idea predominante di tutto il metodo integrativo è quella di avviare l’artista ad una preparazione atletica congiuntamente legata all’acquisizione della tecnica artistica.

Il fine è quello di preparare un performer non solo alla pluridisciplinarità e allo stesso tempo specializzato nella materia che più lo caratterizza, ma, un artista capace di affrontare fisicamente e tecnicamente tutti gli “spazi” e le “aree” di questo mestiere.

La diffusione del metodo di formazione P.A.S.S. tramite l’ente di promozione sportiva C.S.A.In. , offre non soltanto il riconoscimento e la certificazione di una figura sempre più complessa e richiesta nello scenario dello show business internazionale, ma permette un miglioramento dei livelli medi di formazione ed una maggiore attenzione da parte del mercato del lavoro verso i nuovi talenti e le produzioni nostrane.

Grazie al riconoscimento C.S.A.In, il Metodo Pass crea il primo ed unico circuito competitivo/sportivo delle Arti Performative: “Performer Italian Cup” il campionato italiano delle arti scenico-sportive, gestito da F.I.P.A.S.S. (Federazione Internazionale Arti Scenico – sportive): movimento internazionale di professionisti e addetti ai lavori,promotori e sostenitori di tutta la “macchina” Metodo Pass.