Area della Formazione

fiorettaL’area della formazione sarà un momento necessario e fondamentale per tutte le attività che verranno previste ed avviate dal settore Teatro, Spettacolo, Arti Performative e Figurative dello C.S.A.In. Uno degli obiettivi principali della crescita del settore sarà quello di aggiornare, riconoscere e regolamentare l’area sportiva e di competizione dei ruoli e delle figure dei Mestieri del Teatro, dello Spettacolo e delle Arti, contribuendo non soltanto ad una necessario aggiornamento tecnologico strumentale ma soprattutto ad una prima certificazione delle competenze, possedute o acquisite tramite i corsi di formazione, e per una giusta fruizione e proposizione verso l’area dell’Istruzione, della Ricerca e verso il Mondo del Lavoro. I percorsi formativi prevederanno diversi livelli di conoscenza e di competenze acquisite e, generalmente, verranno suddivisi in livello bronzo, argento e oro. Per creare la prima classe di formatori nazionali e per stimolare la diffusione delle nuove attività saranno individuate delle personalità specifiche a cui, valutatone l’aspetto professionale attraverso la visione del curriculum vitae, verranno assegnate e riconosciute ad honorem le certificazioni rilasciate dai corsi ed il Titolo di Tecnico Formativo del settore.

La regolamentazione, la durata, i costi e le condizioni di ciascun corso dipenderanno dai criteri che l’apposita commissione costituente e dai responsabili di settore fisseranno e dalle necessità di sviluppo ed acquisizione delle necessarie competenze dettate dal settore in oggetto. Acquisito l’ultimo grado di certificazione dello specifico corso, nel caso in cui sia prevista anche l’area delle competizioni sportive, si potrà accedere alla Formazione specifica per diventare Giudici di Gara, anche in questo caso l’apposita commissione costituente del Corso si occuperà di individuare e di porre le basi per la regolamentazione della disciplina. Lo sviluppo dei settori facenti capo la Formazione permetterà inoltre la creazione di veri e propri Albi Professionali, laddove non ancora previsti o presenti, e la creazione di un database sempre aggiornato disponibile al mercato del Lavoro.